Vai a sottomenu e altri contenuti

Matrimonio religioso celebrato nel Comune

Consiste nella trascrizione di matrimonio concordatario o di altri culti ammessi dallo Stato.

Il Parroco o il MInistro del culto , entro cinque giorni dalla celebrazione , deve consegnare all'Ufficiale dello Stato Civile l'atto di matrimonio da trascrivere nei relativi registri.

Se la consegna avviene oltre il termine dei cinque giorni, l'Ufficiale dello Stato Civile predispone una trascrizione che deve essere sottoscritta anche dagli sposi, poi procede alla trascrizione del matrimonio.

Caso particolare è quello del matrimonio concorfdatario con l'omissione delle pubblicazioni, ma avendo avuto dispensa dalla Curia.

Si effettua la trascrizione sui registri e successivanebte si predispongono le proposte per le annotazioni marginali negli atti di nascita degli interessati., si provvede inoltre all'invio di copia integrale dell'atto di matrimonio per la trascrizione in eventuale altra residenza degli sposi.

Si dà infine assicurazione al parroco dell'avvenuta trascrizione e dsi compila il Mod. 3D ( Statistica Istat)

Requisiti

contrarre matrimonio nel comune

Costi

Nessuno

Normativa

Codice Civile art. 85 e 83

DPR 396/2000 (Ordinamento di stato civile)

Legge 847/1929 (Concordato)

Legge 1159/1929 ( Testimoni di Geova e altri culti)

Documenti da presentare

Atto matrimonio religioso accompagato da richiesta di trascrizione del Parroco/Ministro di Culto

Incaricato

Cherchi Pier Franco - Ufficiale di Stato Civile

Tempi interni

-

Tempi esterni

-

Tempi complessivi

entro 24 dalla ricezione dell'atto di matrimonio

Note

-

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto